News

Alloggi turistici in Provincia di Trento: codice Cipat dal 30 giugno 2020

Pubblicato il 12.06.2020

Dal 30 giugno prossimo coloro che offrono in locazione alloggi per uso turistico dovranno pubblicare il codice identificativo turistico provinciale “Cipat” nelle iniziative di pubblicità, promozione e commercializzazione dell’offerta, effettuate direttamente o indirettamente attraverso qualsiasi forma di intermediazione con scritti, stampati, supporti e piattaforme digitali (come Airbnb o Booking.com) o con qualsiasi altro mezzo utilizzato. Anche i soggetti che esercitano attività di intermediazione immobiliare e i soggetti che gestiscono portali telematici e che pubblicizzano, promuovono o commercializzano gli alloggi per uso turistico devono pubblicare il codice su tutti gli strumenti utilizzati, in maniera ben visibile.

Il codice verrà generato automaticamente dal sistema informativo DTU – Alloggi, al momento dell’inserimento di un nuovo alloggio per uso turistico. Per coloro invece che hanno già registrato l’alloggio nel sistema informativo DTU-Alloggi, il codice “Cipat” verrà comunicato dagli Uffici del Servizio turismo e sport attraverso l’indirizzo e-mail indicato nel sistema oppure, se questo manca, attraverso una comunicazione su carta. Il codice sarà costituito dall’acronimo “Cipat” e da una stringa alfanumerica con sei caratteri numerici riferiti al codice ISTAT del comune di riferimento, da due caratteri alfabetici, racchiusi tra due trattini, che ne identificano la tipologia, e da sei caratteri numerici generati automaticamente dal sistema.

Per chi non rispetta questo obbligo è prevista una sanzione amministrativa in denaro.

Informazioni dettagliate sono disponibili nella sezione Aiuto – FAQ sul portale https://www.alloggituristici.provincia.tn.it.

Tutte le News Condividi